RSS

ponte della musica: il più moderno “attraversamento” sul Tevere

19 Giu

il ponte "pedonale"

Il Ponte della Musica è l’ultima meraviglia architettonica di Roma: un ponte moderno, con linee architettoniche ‘affilate’ e slanciate tra le due rive del Tevere. Inaugurato da qualche giorno, è il ponte numento 13 (mi pare)sull’acqua tranquilla, purtroppo molto sporca, che attraversa la città eterna. Collocato per unire il Foro Italico e il quartiere Flaminio, è progettata dallo studio inglese Buro Happold, vincitore con Powell-Williams Architects, ed è sorretto da due archi ribassati in acciaio – 190 metri di lunghezza e 22 metri di larghezza massima nella parte centrale – poggiati su una piattaforma in cemento armato, progettata come spazio pubblico sul fiume. Inizialmente sviluppata come funzione ciclo-pedonale, poi tramutata in ponte carrabile, l’infrastruttura collega il Lungotevere Flaminio, in riva sinistra, in corrispondenza di Piazza Gentile da Fabriano, al vertice del tridente formato da Via Guido Reni, viale Pinturicchio e viale del Vignola, con il lungotevere Maresciallo Cadorna, lungo la riva destra del fiume. In questo modo il quartiere Flaminio gode di un nuovo link con il Palazzetto dello sport, l’Auditorium di Piano, il Maxxi, e il quartiere della Vittoria, dove hanno sede il complesso sportivo del foro Italico, il Museo del genio e l’Auditorium della Rai.

Guardandolo non si resta che ammirati dalla sua siluette, nettamente in contrasto con quella poco più avanti del più vecchio ponte romano, il ponte Milvio. La spiegazione del suo capo progetto è del tutto convincente:

la linea moderna

“La soluzione proposta – spiegano gli autori del progetto – è caratterizzata dall’inclinazione dei due archi rispetto al piano verticale e dall’assenza di un loro collegamento orizzontale nella zona sovrastante l’impalcato. Ciò consente una particolare leggerezza dell’immagine architettonica e l’eventualità di separare una corsia carrabile centrale dai due percorsi pedonali che si affacciano senza ostacoli sul fiume”.http://www.archiportale.com/news/2011/05/architettura/roma-inaugura-il-ponte-della-musica-firmato-buro-happold_22886_3.html. Ulteriori notizie anche sulla zona: http://www.ansa.it/web/notizie/canali/inviaggio/news/2011/05/31/visualizza_new.html_842442990.html

E’ molto bello passeggiarci sopra, anche di sera, come ho fatto io, proprio ieri sera. Mi ha ricordato, in parte, il ponte del Millennium, di Londra, anche se questo è più stretto e ovviamente con linee e materiale in parte diversi, ma l’idea mi sembra molto simile. Insomma una nuova attrattiva per la grande capitale, che a piccoli passi, continua ad offrire scorci di modernità e futurismo, tra i tantissimi segni e resti millenari della sua storia.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 giugno 2011 in arte, Italy, night life, parchi, Roma, strade romane, turismo

 

Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: